Leggi il post
Tempo di lettura: 2 minuti

È tempo di regali di Natale. Una voce dentro di noi, un po’ come Bianconiglio ad Alice nel Paese delle Meraviglie, ci dice: è tardi! È tardi per sbirciare sui siti di commercio elettronico o per ordinare di nascosto il giocattolo nel negozio sotto casa per preparare una sorpresa. E’ tardi per decifrare le calligrafie dei letterine preparate dai più piccoli e trasformarli in ordini. È già tardi per riuscire ad avere il giocattolo che stanno rincorrendo tutti perché l’influencer più influencer che c’è lo sta mostrando su Instagram e TikTok e Youtube a reti unificate.

Non siamo in ritardo, invece, per immaginarci un Natale diverso. Non solo perché sarà come mai avremmo pensato di trascorrerlo, ovvero un po’ in solitaria, ma anche perché potremmo reinterpretare il senso dei regali di Natale, valorizzando le cose che in questi tempi di shopping sfrenato e luci e colori a volte sono passati inosservati.

Cosa regalare allora, senza ricorrere alla carta di credito?

3 idee per i genitori

  1. Un biglietto per un’ora di coding insieme. Quante volte i ragazzi ci hanno mostrato il desiderio di capire come creare un piccolo videogioco o un biglietto interattivo e noi ci siamo finti morti nel timore ci venisse chiesto aiuto? Eppure ci sono millemila tutorial in Rete da poter guardare insieme e tanti minuti da passare a sperimentare, provare, ritentare (che è poi il miglior modo per imparare e anche stare insieme facendo qualcosa di divertente).
  2. Una gita nel mondo di Tik Tok. Vostro figlio vi chiede da tanto di aprire un profilo su TikTok e lo avete negato per mille motivi diversi? A Natale potremmo regalare una opportunità: visitare un “mondo” nuovo, insieme, divertendoci e stabilendo delle regole che ci aiutano a limitare i rischi senza rinunciare alla curiosità di vedere cosa si fa in questa attraente città.
  3. Un premio per una sfida. Se non avete mai spiegato ai ragazzi il termine “hacker”, questo potrebbe essere il momento giusto per farlo, smontando lo stereotipo che lega l’hacker al furto di informazioni e denaro. Essere hacker significa riuscire a pensare in modo diverso dagli altri, trovare una soluzione originale, creativa che possa aggirare un ostacolo o risolvere un problema. Sfidiamo i nostri figli a trovare il modo di fare qualcosa in un tempo prestabilito. Guardiamoli, confrontiamoci sulla soluzione possibile, parliamo dell’importanza di pensare fuori dagli schemi. Una sfida davvero carina è quella di riuscire ad aprire un lucchetto con meccanismo trasparente grazie a dei grimaldelli (l’oggetto si acquista anche on line a un prezzo davvero minimo). Se però riuscite a ideare qualcosa di diverso, meglio ancora!

Cosa regalare dunque? Tempo. Tempo e conoscenze e attenzioni. Tutte cose poco costose e di grande valore educativo.

E' analista, programmatrice e formatrice. Giornalista per passione, scrive quasi esclusivamente di tecnologia. Ma prima o poi cambierà tema. O forse no.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x

TERMINI DI RIPUBBLICAZIONE

Puoi ripubblicare questo articolo online o in formato cartaceo con la nostra licenza Creative Commons. Non puoi modificare o accorciare il testo, devi attribuire l'articolo a Si Fa Scuola e devi includere il nome dell'autore nella tua ripubblicazione.

In caso di domande, inviare un'e-mail antonio.faccioli@soluzioniopen.com

License

Creative Commons License Attribution-NonCommercial-ShareAlikeCreative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike
3 idee per i regali di Natale