Leggi il post
Tempo di lettura: 2 minuti

Ciao a tutti! Sono la maestra Fabiana; nel tempo libero amo cucinare dolci per amici e parenti, sempre con tanta passione, la stessa che solitamente metto nel fare il mio lavoro. Ritengo che l’insegnante sia un adulto di riferimento per i bambini e un interlocutore competente per i genitori. Nel suo ruolo di educatore è il facilitatore della comunicazione fra adulto e bambino e fra bambino e bambino, colui che educa all’ascolto attivo, che dà voce e valore al racconto del vissuto e delle emozioni. È una figura che non sta fuori dal mondo del bambino, ma che, al contrario, ne fa parte e contribuisce alla sua crescita.

Insegnare. Anche a mangiare in modo corretto

Tra i progetti realizzati con i ragazzi, uno l’ho immaginato proprio con l’obiettivo di accompagnare i ragazzi in un percorso di educazione alimentare. Si chiamava “L’arcobaleno della salute” perché ogni colore contribuisce al mantenimento e al miglioramento della salute:

  • Bianco: stomaco e patologie cardiache (banane, finocchi, patate, pere…);
  • Giallo: sistema immunitario (ananas, melone, peperoni, pesche gialle…);
  • Arancio: sistema immunitario (arance, carote, mango, zucca…);
  • Rosso: antiossidante (anguria, fragole, mele rosse, pomodori…);
  • Verde: protegge gli occhi e la vista (cetriolo, lattuga, kiwi, melone verde…);
  • Viola: previene ictus e patologie cardiache (melanzana, uva, fico, prugna…);
  • Blu: migliora la memoria (mirtillo, mora, ribes, uva…).

“L’arcobaleno della salute”, con la collaborazione dei genitori, ha avuto un risultato molto positivo, non solo perché i bambini hanno mangiato merende sane e colorate, ma anche perché ha favorito la socializzazione: i bambini apparecchiavano il banco e invitavano i compagni a mangiare vicino a loro. Giorno dopo giorno è diventata un’abitudine positiva per relazionarsi con tutti e condividere il pasto.

Qual è l’idea da sviluppare insieme genitori e insegnanti?

Provo a proporvi un’idea: se gli insegnanti sposano il progetto, le famiglie possono contribuire preparando gustosi e sani dolci da portare come merenda a scuola. Potrete sperimentare le ricette che ho condiviso, filmato e postato su Instagram e fare lo stesso con nuove gustose ricette che vadano a coprire tutti i colori dell’arcobaleno.

In questo modo, anche grazie al digitale, potremo far comprendere ai ragazzi l’importanza del mangiare sano e come genitori sperimentare cose nuove in cucina per poi condividerle con altri.

Vi va di mettere le mani in pasta e sfornare qualche sfizioso dolcetto per i bambini insieme a me? Io sono pronta, a presto con la prima ricetta!

Insegnante elementare, appassionata del suo lavoro e anche di cucina, ha un profilo Instagram tramite il quale veicola "le leccornie di Fabiana", dolci ricette tutte da sperimentare

REPUBLISHING TERMS

You may republish this article online or in print under our Creative Commons license. You may not edit or shorten the text, you must attribute the article to Si fa scuola and you must include the author’s name in your republication.

If you have any questions, please email antonio.faccioli@soluzioniopen.com

License

Creative Commons License AttributionCreative Commons Attribution
Si fa merenda, anche grazie al digitale!