Leggi il post
Tempo di lettura: 2 minuti

In questi mesi di emergenza sanitaria le soluzioni digitali stanno dimostrando nel bene o nel male che possono aiutarci a supportare la nostre abitudini quotidiane.

Pure il mercato dell’editoria digitale nei mesi di lockdown ha assistito ad un nuovo interesse, infatti abbiamo visto la nascita di collane o il lancio di nuove pubblicazioni direttamente in digitale. Certo il mercato degli e-book è comunque ancora minimale rispetto alla versione cartacea, teniamo presente che solo il 40% dei titoli catacei ha un equivalente in formato elettronico.

Per genitori e insegnanti

Quante volte abbiamo bisogno di materiali e risorse per costruire delle lezioni, per approfondire una tematica o semplicemente per coltivare delle passioni.

Purtroppo non è sempre così semplice e spesso si rischia di finire su siti dove viene promesso di scaricare libri gratuitamente, ma in realtà si consegnano i propri dati a malintenzionati.

Case editrici e biblioteche

Tutte le case editrici e i principali canali di e-commerce dedicati all’editoria hanno delle sezioni apposite per e-book gratuiti, spesso nuove pubblicazioni di autori emergenti. Libri nella sola versione digitale che possono essere scaricati gratuitamente e letti senza limiti di tempo.

Negli ultimi anni poi hanno preso piede anche nelle biblioteche servizi di prestito digitale, sono nate a tale scopo delle realtà che permettono di noleggiare e-book, riviste e giornali. MLOL, Media Library Online, da diversi anni è una delle società che offre soluzioni per biblioteche, scuole e privati che desiderano accedere ad una ricca disponibilità di libri.

Risorse libere

Internet ci offre la possibilità inoltre di accedere a dei progetti di catalogazione e messa a disposizione di libri non più coperti dal diritto d’autore, divenuti di pubblico dominio o semplicemente pubblicati dagli stessi autori con licenze Creative Commons.

Progetto Gutenberg

Il primo di questi è sicuramente il progetto Gutenberg, che prende il nome dal tedesco Johannes Gutenberg che nel XV secolo inventò la stampa a caratteri mobili. Il progetto nacque nel 1971 con l’obiettivo di costruire una biblioteca di libri digitali, a marzo 2020 nella collezione si contravano oltre 60.000 e-book.

All’interno di questo progetto troviamo libri divenuti di pubblico dominio (95 anni dopo la pubblicazione) o che non sono mai stati coperti da copyright oppure concessi liberamente dagli stessi autori.

E’ una iniziativa internazionale e pertanto si possono trovare volumi in diverse lingue, è disponibile una buona raccolta di libri classici in lingua italiana.

Liber Liber

Esiste poi l’associazione tutta italiana Liber Liber. Nata ufficialmente nel 1994 con lo scopo di promuovere l’accesso libero alla cultura attraverso progetti di condivisione e diffusione online. Alcuni di essi nati dalla stretta collaborazione con il già citato Gutenberg.

Al suo interno possiamo trovare e-book, audioliberi e musica classica, sempre di pubblico dominio. Da segnalere il progetto Griffo che ha l’obiettivo di convertire l’intera biblioteca digitale del progetto Manuzio al formato aperto e standard ePub.

Vi è poi il progetto “LiberScuola” che vuole mettere a disposizione materiali legati a tematiche relative ai rapporti tra didattica e multimedialità (riflessioni teoriche, progetti, relazioni di attività svolte, proposte di unità didattiche, indirizzari di siti, sussidi didattici, bibliografie, ipertesti, monografie etc.).

OpenMLOL

Chiudiamo con OpenMLOL, iniziativa creata dalla già citata MLOL, un vero e proprio catalogo di risorse libere disponjibile in rete.

Qui potete trovare libri, musica, video, app, immagini e molto altro. Tutto catalogato per lingua, licenza di utilizzo, paese e distributore. Tutte le risorse inserite provengono da altri progetti disponibili in rete, come i già citati Gutenberg e Liber Liber.

Inoltre è presente l’indicizzazione per livello scolastico, un’ottima soluzione per genitori o insegnanti che stiano ricercando materiali adeguati agli alunni o agli studenti.

Docente, formatore e facilitatore nel campo ICT. Cofondatore del coderdojo il Tione (Verona), si occupa da diversi anni di accompagnare bambini, ragazzi e adulti alla scoperta del mondo digitale in modo consapevole

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x

TERMINI DI RIPUBBLICAZIONE

Puoi ripubblicare questo articolo online o in formato cartaceo con la nostra licenza Creative Commons. Non puoi modificare o accorciare il testo, devi attribuire l'articolo a Si Fa Scuola e devi includere il nome dell'autore nella tua ripubblicazione.

In caso di domande, inviare un'e-mail antonio.faccioli@soluzioniopen.com

License

Creative Commons License Attribution-NonCommercial-ShareAlikeCreative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike
Ebook liberi e gratuiti